EU Cookie Law

Senza foto

Senza foto

Questo breve racconto è vero ma non ho fatto foto o girato video perché ho preferito godermi la scena… credetemi sulla parola.

Dopo una giornata di mare su uno scoglio al centro del golfo di Taranto, sono tornata sulla terraferma con il traghetto comunale. Appena scesa mi sono avviata alla macchina, come tutti, pensando al caldo che avrei trovato in macchina e al traffico della città. Mi giro per aprire lo sportello e vedo una decina di ragazzini in costume da bagno che corrono disordinatamente sulla banchina, corrono scalzi ma disinvolti con un aria da marachella soddisfatta, dietro li insegue il posteggiatore abusivo. Si tuffano chi contemporaneamente ad altri , chi prima, chi va più lontano ma tutti in silenzio. Il posteggiatore mi guarda e dice con amarezza: “Me l’hanno fatta!”

Mi sono guardata in giro per scorgere una telecamera perché mi sembrava la scena di un vecchio film neorealista di cui, magari, qualcuno vuole fare il remake. Ragazzini in bianco e nero mentre il resto rimane a colori… una storia che si svolge nella storia, fantastico!

Nessuno sembrava essersi accorto di niente. Nessuno commentava la scena, tutti intenti a mettere le borse in macchina ed avviare i motori. Presa dal dubbio di un’allucinazione ho chiesto al posteggiatore chi fossero: “Abitano in città vecchia, gli ho detto di non fare il bagno qui ma, appenami distraggo…”

Chissà quante altre cose ci sono sfuggite, cercate voi di fotografarle al posto mio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

CAPTCHA: Completa l\'operazione sottostante *