EU Cookie Law

Il segno delle idee

Il mio spazio creativo

La stretta paterna contro la sventura

naso La storia di un viaggio su un autobus dove salgono ricordi, speranze e parole affettuose silenti. Il professore e giornalista, Abdelkader Djemaï, è il prolifero autore di Il naso contro il vetro, libro che ha ricevuto il “Premio Stendhal degli studenti di scuola superiore” all’ottavo salone del libro di Agen (nel 2007).

In queste pagine, i paesaggi algerini si mescolano e sovrappongono a quelli parigini, effettivamente conosciuti e “vissuti” dall’autore stesso ma inquadrati con gli occhi di un padre analfabeta che vorrebbe proteggere il figlio dalle sventure della vita, ma non sa che parole usare e timidamente tace… “Poi il tempo era passato ed egli si era improvvisamente accorto che una distanza, senza che lo avessero voluto, li aveva poco a poco separati, allontanati l’uno dall’altro. Era come se suo figlio rimanesse dietro un vetro spesso, e lui potesse solo vederlo…” La ricerca affannosa inizia quando il genitore non riceve risposta alle lettere spedite al ragazzo e finisce con la crescita del primo che “per vedere suo figlio non aveva vergogna di parlare, di chiedere aiuto…” Però, spesso, il tragitto percorso è più importante della meta e talvolta è l’unica cosa che rimane.
Abdelkader Djemaï, Il naso contro il vetro, biblioFabbrica

Your Comment

CAPTCHA: Completa l\'operazione sottostante *