EU Cookie Law

Il segno delle idee

Il mio spazio creativo

Digestivo cicuta, se non ti ammazza ti cura

  Digestivo cicuta è una di quelle tisane della nonna, quelle che ci costringevano a bere da piccoli… quasi un’altra vita, quando era importantissimo non ammalarsi perché anche il raffreddore era un problema serio di non facile soluzione.

Non c’era rimedio alla somministrazione di quella cura: malattia o tisana alle erbe amarissima. Forse l’alternativa ci sarebbe stata ma la nonna non la conosceva e non c’era tempo per testarne un’altra. Ma un giorno, ero già grande, mi sentii male e nessun dottore sapeva dirmi cosa avessi. Qualcuno imputò il malessere al mio carattere pessimista, apatico, pigro. Peggiorai in poco tempo finché mi dissero che avevo un tumore. Tumore da asportare ma l’operazione poteva uccidermi. Ricordo quei giorni, ero contenta perché rischiavo di sopravvivere. Ogni “azione parziale” avrebbe allungato la mia agonia di poco… avevo i mesi contati. E siccome ogni cosa che mi accade intorno mi piace ricondurla a fatti personali, penso che la manovra economica di Monti sia quel rimedio alle erbe o quella operazione che se non ammazza cura ed è comunque l’unica cosa che, in questo momento, rischia di salvarci. Vale la pena tentare.

Comments

  • Leonardo Dicembre 6th, 2011 at 09:41

    Interessanti le tue osservazioni e .. come sempre .. mai banali; riesci ad affascinare anche quando “parti” da osservazioni “molto terrene”!! E così .. quel “rischiavo di sopravvivere” e “rischiamo di salvarci” contengono insieme una buona dose di ironia, fatalità ed anche di rassegnazione nell’accettare, sia pure a malincuore, “i mali minori”.
    Ed ora, fuori dalle metafore, sono d’accordo con te nell’ammettere che la medicina del prof. Monti è indispensabile per sopravvivere, però .. però ..
    Tua nonna ti somministrava la cicuta nelle dosi e nelle modalità che lei, in buona fede, riteneva ottimali; il prof. Monti ha dovuto “subire” pressioni che hanno portato ad alterare la ricetta ottimale che ora risulta “un salvavita momentaneo” ma non sappiamo con quali conseguenze future sul decorso della “malattia”. Sappiamo che Mr. B. (e è diventato un incubo !!) ha imposto il “veto” sulla patrimoniale, ha imposto il “veto” dell’irpef sui redditi maggiori di 75.000 euro. La “casta” ha messo il “veto” suggli effettivi tagli della politica etc. Il risultato: “patrimoniale” generalizzata sulla povera gente ed il blocco delle pensioni anche misere .. per ora non dico altro ..

  • lucia Dicembre 6th, 2011 at 11:03

    Leonardo, scusami se insisto ma se non prendiamo provvedimenti non arriviamo da nessuna parte. Iniziamo , Monti e il suo staf sono persone molto più competenti di tutti gli altri politici che ORA abbiamo a disposizione… se la cura è “momentanea” aggiusteranno il tiro, intanto iniziamo o non arriveremo a nessun dopo. Le cose stavano precipitando di ora in ora. è già riuscito a calmare gli animi sia dei mercati che dei politici internazionali…. questo non significa che siamo salvi tanto da poterci permettere tentennamenti. Guarda che l’Italia è una morta che cammina… i miei amici per lavorare stanno andando all’estero e quellli che rimangono non si sposano e niente figli. Io sono esasperata come tutti quelli della mia generazione che scoprono allo specchio i primi capelli bianchi ma sono ancora pprendisti nella bottega di don Peppino il falegname.

  • fabio Dicembre 7th, 2011 at 16:42

    …già
    mi ricordo quei momenti di ansia e confusione
    la medicina di allora … come la finanza di oggi

Your Comment

CAPTCHA: Completa l\'operazione sottostante *