EU Cookie Law

Il segno delle idee

Il mio spazio creativo

Archive for the 'Situazioni' Category (120)

Turisti all’inferno

Ho scritto del turismo fra 50 milioni di anni per dimenticare cosa sia il turismo oggi. Quando si scoprono omicidi “efferati” i luoghi dove sono stati compiuti divengono meta turistica con pullman organizzati, foto ricordo e post social… allora aggiungiamo un altro ricordo da cancellare: i minatori che scendono nei meandri del vulcano dell’isola di Java, per estrarre zolfo (l’oro del diavolo) a rischio di rimanere intossicati e bruciati dai gas tossici e i turisti li attendono fuori dall’inferno per farsi una foto a ricordo della disperazione di quei posti. Read More…

Il mio brevetto

Caro signor Blog,
torniamo alle origini, quando scrivevo post brevi e del tutto personali. Nei giorni scorsi è stata diffusa la notizia di un braccialetto brevettato da Amazon, da usare sui suoi dipendenti per guidarne le mani nell’eseguire correttamente i movimenti alla ricerca di risultati più soddisfacenti degli attuali.
Il braccialetto vibra se il movimento non è corretto, ma sembra il presupposto per indurre i lavoratori a ripetere meccanicamente i gesti studiati da un programma che magari trasformerà le vibrazioni in scossa elettrica contro i dissidenti.
Io volerò di nera fantasia ma mi hanno “seccato” i commenti di amici che hanno bollato il tutto con ricerca utile ai lavoratori per muovere le mani (e sconnettere il cervello). Read More…

Difficile o impossibile?

keith-haring-7
I filosofi Greci, i grandi come Socrate e Platone erano convinti che l’uomo fosse votato al bene, che conoscendo il Bene lo avrebbe inseguito e praticato e che, al contrario, il male fosse semplicemente il frutto dell’ignoranza.
Appena appreso questo concetto iniziai a dubitarne. Filosofia è materia di studio al triennio del liceo quando i ragazzi iniziano a mettere tutto in discussione.
“Nel mondo ci sono troppe cose storte, non è possibile che tutti siano incoscienti di quello che fanno e delle conseguenze logiche del loro agire. Dunque, anche conoscendo il Bene, non a tutti interessa perseguirlo” e così ho iniziato a pensare a quei grandi filosofi come ingenui a tratti illusi che la razionalità guidasse l’uomo verso la salvezza. Read More…

La voce più alta

porcellini_2

In una stanza ci sono tre uomini: un americano, un coreano e un iraniano.
Tre uomini dall’espressione insignificante che vogliono ostentare forza muscolare non immaginando che la forza possa avere anche altri attributi.
L’americano che è meno espressivo degli altri, esordisce dicendo: “Io sono forte, così forte da annientarvi con un semplice starnuto” Immediatamente risponde il coreano che era impaziente di sentire la propria voce: “Noi orientali sappiamo poggiarci sull’aria come fosse un trampolino e saltiamo fino a dove nemmeno la vista arriva, tu prova a starnutire che io ti salto sulla testa e ti seppellisco prima che tu mi possa vedere muovere.” L’iraniano guarda il coreano e pensa che gli stia strizzando gli occhi come gesto d’intesa allora alza la voce a sua volta dicendo: “Noi saneremo tutte le malattie uccidendo tutti i malati. Se l’americano sternutisce noi siamo pronti a guarire il suo raffreddore.”
Mentre si mostrano i denti appena lucidati dal dentista, bussa alla porta Read More…

Paperina leggerà per sempre

croppedimage314314-paperina8presenta Paperina felice del nuovo nastro che porta sulla testa entra in un negozio silenzioso, non c’è musica in sottofondo e non si sente voce di anima viva.
Orgogliosa del suo fiocco colorato, decide di esibirlo anche in quel posto sperduto, anzi proprio lì è necessario portare colore e nuova luce per ravvivare la mestizia imperante.
“Che scaffali monotoni e ripetitivi” pensa l’allegra visitatrice, “tutti della stessa grandezza, pieni di carta e polvere”. Per un momento medita d’uscire correndo prima che quell’odore stantio le rimanga incollato come il contagio di una brutta malattia. Read More…

Il monumento contro la censura

partenone
Immaginate la reazione dei reazionari davanti alla ricostruzione (scala 1:1) del Partenone (il culmine della civiltà greca) realizzato con l’impiego di 100.000 libri tutti censurati al momento della loro prima circolazione.
Un’opera spettacolare allestita a Kassel, sul luogo dove nel 1933 furono date alle fiamme dal regime nazista le opere ebraiche e marxiane. Il monumento di Marta Minujin è una sapiente denuncia contro la censura di ogni tempo e ogni regime.
L’opera d’arte rientra nel percorso di “Documenta” giunta alla 14° edizione. Una mostra allestita in diverse città che spinge gli appassionati a vedere le opere d’arte nel contesto in cui sono state concepite. Una staffetta artistica che parte dalla Kassel nel 1955 e arriva quest’anno ad Atene anche grazie al supporto della partner Aegean Airlines che ha organizzato due voli settimanali diretti fra Atene e Kassel. Read More…

Plantoidi, il futuro dei vegani

pNel passato dei vegani ci sono i comuni vegetariani; nel loro futuro ci sono i plantoidi! Parliamo di robot. Intelligenza artificiale applicata al mondo vegetale. Macchine che già esistono grazie ai ricercatori del Centro di Micro-biorobotica dell’Istituto italiano di Tecnologia (IIT) e la loro coordinatrice Barbara Mazzolai. La scienziata ha progettato questi plantoidi per cercare acqua nei terreni, per analizzare la loro composizione chimica e integrare con fertilizzanti il tessuto energetico dentro cui si muovono le radici intelligenti. Read More…

Trascrizione intercettazione telepatica

mario pio
“ Pronto, pronto… con chi parlo?”
“Con chi parli? Sono tuo padre, almeno così mi disse tua madre”
“Vero, bisogna sempre dire il vero, tutta la verità senza trucco e senza inganno”
“Quando parli così mi fai dubitare di tua madre”
“La madre è sempre certa, il padre potrebbe non esserlo”
“Allora ho ragione su tua madre…”
“Non cambiare discorso, dimmi tutto, confessa: sei tu che l’hai messa incinta 42 anni fa?”
“Ma sei matto? Non le ho mai fatte certe cose!”
“Come posso crederti quando mi chiami figlio mio?”
“Figlio mio, la storia è semplice: l’ho guardata, l’ho sposata, le ho dato il mio seme in provetta e dopo sei nato tu”
“Un figlio provetto dalla provetta… grandi!” Read More…

Trump e le 7 sorelle

7 pianeti a

Trump viaggia su una mega navicella spaziale a forma di torre, e sbarca su uno dei nostri pianeti “sorella” a cospetto della stella nana ma rossa “Trappist – 1”
Questo è possibile perché la stella è rossa e pare ci sia un feeling fra il presidente americano e le stelle rosse, in fondo è un sole “il sole dell’avvenire!” (Non è post-capitalismo o post-verità, non siamo post a niente, è la verità che arranca a seguirci, con la CNN e compagnia bella.)
D’altra parte trattasi di pianeti sorella, fossero fratelli bisognerebbe abbatterli con missili nucleari lanciati direttamente da Cape Canaveral, ma 7 sorelle…sai che profitti se troviamo il petrolio…
Dunque dopo un viaggetto di 40 anni luce (tanto Trump rimane sempre gagliardo, si sa: potere bianco), il magnifico imperatore scende sul suolo alieno pensando a quanto può costruire, sfruttare, profitti da ricavare vendendo tutto quello spazio abitabile. “Il clima è buono, c’è luce, aria e acqua razionata… noi saremo i primi ad abitarlo e noi sapremo ricavare, lavoro per i nostri servi, beni per noi e l’America. Noi padroni dell’Universo, noi sopra tutti i mondi!” Read More…

Una risata salverà il mondo

28 Boccioni - La risata “Una risata salverà il mondo”…
Ma il mondo vuole essere salvato? Oppure ci invita a un girotondo per finire “tutti giù per terra”? Immaginate la sena: il signor Mondo col suo bel panciotto ripieno tanto da aspettarsi il botto dei bottoni, con gli occhialini tondi e spessi a sottolineare la miopia dei suoi passi incerti e affaticati, le scarpe lucide con la suola bucata, si avvicina e dice con una vocetta androgina e suadente: “Sei una bella persona, la migliore che abbia incontrato negli ultimi tempi. Meriti il meglio che ci sia in circolazione. Ti stipulo una polizza sulla vita per attestarti la mia stima, quando morirai, potrai riscuoterla, Read More…