EU Cookie Law

Il segno delle idee

Il mio spazio creativo

Archive for the 'Poesie' Category (19)

I passi del tempo

Il tempo risuona nel mio corpo

vaga fra le membra

non trova posto per sedersi

per scoprirsi interessante

si crede condannato

a inseguire i suoi passi

Read More…

La Primavera di Cosimo

La Primavera si fa avanti

incede con una veste leggera che vibra ad ogni passo

respiro con lei,

la luce entra nei polmoni

si allarga il sorriso

mentre sento sul volto

la tenera carezza del nonno

Read More…

Parole e silenzio

Parole, segni di una lingua comune

suoni facili da interpretare

da riprodurre, da ricordare e da cancellare

veicolo d’informazioni

banale promemoria d’istanza presente.

La vita vale più delle parole

Read More…

Destino ribelle

Stella che balli nel mio cielo
perché fuggi via dal mio sguardo?
Sopra l’orizzonte manca il respiro,
per il ribelle
che cerca pace nella tempesta.
Il mio destino si ribella continuamente al cielo
e non c’è angolo di cimitero
dove possa riposare il mio dolore
e non c’è mare azzurro
dove possa navigare la mia vela
chissà che alla mia stella fissa
piaccia vedere me
ballare.

Lucia Pulpo

Sul ponte sventola bandiera bianca

Alla fine ti abitui
o, forse, ti rassegni per sopravvivere
ogni parola ferisce
ogni accenno che incrocia il tuo sguardo
devi riuscire a reagire
ad affrontare il male dopo la caduta
senza averne paura
risparmiare l’energia del timore
perché avrai da lottare
quando sarà tutto perduto
avremo coraggio
l’Italia e il mondo sono al punto di non ritorno
ma noi dovremo tornare
serrate le fila
in silenzio, perché abbiamo bisogno
di concentrarci.

Patria esiliata

1222px-Umberto_Boccioni_-_LaughterEsiliata in patria
come una principessa in una democrazia in pezzi
il mio sangue è rosso
l’altrui non saprei
soffoco nel respirare
qui ci sono parole e allori
senza sostanza e senza valore.
Dicono esserci nessun ombra
come per le vacche nere di notte. Read More…

Prima e dopo

PABLO PICASSO - DEUX PERSONNAGES
Ho perso la domanda giusta
la ricerca, quella che assicurava
il mondo cambia
una leva con cui sollevarmi dalla gravità terrestre. Read More…

Cecità

10455223-Portrait-of-a-young-man-covering-his-eyes-with-hands-Stock-Photo
I ciechi non danno credito a quello che vedono.
Sentono e percepiscono le immagini
non importano le sfumature
calpestando come ballerini di tip tap
tutte le apparenze convenzionali
leggeri sull’onda delle altrui emozioni
non si bagnano i piedi
e vanno oltre. Read More…

Il mare davanti

Kandinsky

Cammino su strade larghe
faccio spazio ai pensieri
tirandoli fuori dall’angolo
umido e buio,
dove rimestavano lo stesso umore malsano.
Uno sbuffo di sole mi calpesta i piedi
c’è il mare davanti
e lo sguardo porta i problemi lontano. Read More…

Alberi che camminano

albero della vita
Nella mia città
gli alberi sono andati via
hanno aspettato il silenzio della notte
per far finta che il loro
non fosse un vero addio
senza lamenti e senza pianti
hanno preso foglie e fiori
gentilmente le hanno rinchiuse
in un abbraccio di rami e resina
dimostrando loro rispetto ed affetto
le hanno messe in salvo con le loro radici
il problema è che nessuno li ha rincorsi Read More…