EU Cookie Law

Il segno delle idee

Il mio spazio creativo

Fantasmi assaltano il treno


Sabato 23 giugno 2018, il treno diretto a Milano si ferma fra la stazione di Bari centrale e quella di Bari Palese; il vagone è nuovo come tutto il “Freccia bianca”, interni bianchi e blu, pulito con i vetri grandi e fissi per mantenere meglio l’aria condizionata. La voce diffusa dall’altoparlante di bordo comunica: “Siamo fermi fuori linea si prega di non uscire dal treno e di non avvicinarsi agli sportelli”. Chiusi dentro, vediamo fuori muoversi al sole una testa, poi un’altra… camminano vicino al nostro treno ma senza cercare di guardare dentro.

Qualche minuto dopo arrivano il capo-treno e un controllore per spiegarci che siamo vicini al CARA (centro di accoglienza per richiedenti asilo) e che alcuni immigrati sono vicini alle rotaie e bloccano il treno.
Infine lo vediamo bene, cammina fra le rotaie vicine, proprio in mezzo ha vestiti di taglie più grandi di lui, cammina senza fretta con gli occhi disorientati. Giovane, probabilmente profugo africano ma non è un uomo, quello è un fantasma, uno spirito che riempie e agita vestiti e procede in mezzo alle rotaie incurante di essere investito da un altro treno perché lui è uno spirito come Vincent Spinelli nel film “Ghost”, lo spirito che vagava fra i treni che entrava senza obliterare il biglietto e urlava al protagonista: “Vattene dal mio treno”. La vedo la scena del fantasma di carnagione nera che oltrepassa le lamiere bianche e mi urla “Get off my train”, il freddo del condizionatore rende l’atmosfera da brivido mentre fuori c’è il sole che splende in un cielo azzurro fra nuvole timide che si affacciano, ma hanno paura di vedere i fantasmi sulle rotaie.
Fantasmi trasparenti con le tenebre, di notte, quando la paura genera incubi cui l’uomo da corpo. I fantasmi di giorno non fanno paura, il treno riprende la corsa, ha perso i suoi spiriti custodi, e noi anche perdiamo spirito anche se prendiamo il loro treno.

Comments

  • Tiziana Giugno 27th, 2018 at 11:23

    Bellissimo articolo.

  • Nicola Giugno 27th, 2018 at 11:27

    Il sonno della ragione genera Mostri

  • Bianca Giugno 27th, 2018 at 12:47

    è vero, gli ultimi in questa società sono ombre, li percepiamo a volte ma non li vediamo, sono fantasmi.

  • lucia pulpo Giugno 27th, 2018 at 12:51

    Sì Bianca, chissà se fantasmi o zombie, lo siamo noi…

  • lucia pulpo Giugno 27th, 2018 at 12:52

    Tiziana, sempre attenta a quel che succede in Patria? grazie, ciao!

  • lucia pulpo Giugno 27th, 2018 at 12:54

    Sì Nicola, però ero sveglia

  • Nicola Giugno 27th, 2018 at 13:23

    Lucia logicamente il sonno non è il tuo 🙂

  • lucia pulpo Giugno 28th, 2018 at 09:22

    Ing., la ma era una battuta!!!

  • lucia pulpo Luglio 1st, 2018 at 16:25

    Sìììììììììììì, I have a dream. Tutte per una e una per tutte!!!!!!

Your Comment

CAPTCHA: Completa l\'operazione sottostante *