EU Cookie Law

Il segno delle idee

Il mio spazio creativo

Paperina leggerà per sempre

croppedimage314314-paperina8presenta Paperina felice del nuovo nastro che porta sulla testa entra in un negozio silenzioso, non c’è musica in sottofondo e non si sente voce di anima viva.
Orgogliosa del suo fiocco colorato, decide di esibirlo anche in quel posto sperduto, anzi proprio lì è necessario portare colore e nuova luce per ravvivare la mestizia imperante.
“Che scaffali monotoni e ripetitivi” pensa l’allegra visitatrice, “tutti della stessa grandezza, pieni di carta e polvere”. Per un momento medita d’uscire correndo prima che quell’odore stantio le rimanga incollato come il contagio di una brutta malattia.

Scompostamente qualcosa si protende da uno scaffale e la giovane, quasi tentata di afferrare il fuggitivo per portarlo in salvo con sé… ci ripensa e facendosi indietro scontra l’ombra di una scala la quale finisce su una sedia con le rotelline da studio, questa sfreccia veloce contro lo scaffale da cui le cade in testa il libro ribelle.
“Ahia, mi rovini il fiocco non sei tanto bello da sostituirlo!”. Mentre si lamenta, Paperina concede il suo sguardo malizioso e fugace alla lettura di qualche parola timidamente nascosta nella pagina aperta del volume.
Incuriosita, la bella cede e si butta in una lettura attenta che la porta lontano e la trasforma fino a farla volare sopra le nuvole.
Col vento ancora sulle penne, Paperina viene distolta dalla sua lettura da un grande topolone con gli occhiali sul muso: “Signorina, prenda il libro e vada. Dobbiamo chiudere” Prontamente l’ingenua ribatte: “A che ora aprirete domani?” Con sentito rammarico l’altro risponde: “Siamo una delle tante librerie che chiudono e sbarrano i battenti al futuro.”
Matera, “la città della cultura 2019”, assiste alla chiusura delle librerie del centro, a Taranto chiude la storica libreria indipendente Filippi, a Milano stessa fine per altre grandi “istituzioni culturali”…Sembra che il fiocco di Paperina regali felicità invece di nascondere un pacco/paccotto vuoto. Tuttavia, credo che l’unico rimedio sia sperimentare libri e letture dal vivo prima che il futuro ci tolga il saluto e ci chiuda fuori dal suo spazio.

Comments

  • Raffaella Agosto 28th, 2017 at 11:36

    dobbiamo entrare nelle libnrerie e comprare i libri. anche se ne comperiamo pochi dobbiamo farlo nelle librerie e non sul web…..

  • Nicola Agosto 28th, 2017 at 11:40

    Io già lo faccio, anche se potrei comperarli online e avere lo sconto del 15-20%, ma il piacere in pausa pranzo di andare all’Hoepli e scegliere fra una montagna di titoli non ha prezzo, come l’uscire con il libro già in mano 🙂

  • lucia pulpo Settembre 1st, 2017 at 19:03

    Grande Nicola!

  • lucia pulpo Settembre 1st, 2017 at 19:06

    Sì Raffaella. Anche perchè in libreria puoi trovare anche titoli altri da lla ricerca iniziale…

Your Comment

CAPTCHA: Completa l\'operazione sottostante *