EU Cookie Law

Il segno delle idee

Il mio spazio creativo

La civiltà montante

asor rosaUno dei problemi dei nostri giorni è lo sbandamento.
Assistiamo a continui mutamenti di rotta, la politica, l’economia, la stessa etica sono diventate fenomeni del relativismo imperante ed hanno perso completamente di serietà e credibilità. Come se la verità possa essere un premio aggiudicato al miglior affabulatore.
Nella “società montante”, dove la televisione ed internet sono mezzi di distrazione di massa, dove l’audience ha la priorità sulla logica razionale e sulla realtà si avverte l’assenza dei maitre à penser che con le loro discussioni arricchivano di idee i “format” a cui (in seguito) tutti partecipavano col proprio pensiero riuscendo al contempo a concentrare e veicolare le energie intellettive di ognuno sui problemi da risolvere.
Ma ora i problemi percepiti dalle masse, sono quelli rappresentati e proiettati dal piccolo schermo televisivo o da quello del computer, e spesso tali rappresentazioni ricalcano ciò che la gente si aspetta. Questo porta ad un impoverimento, anzi all’annientamento di qualunque discussione così da mostrare come obsoleta la figura stessa dell’intellettuale

Ne Il Grande silenzio. Intervista sugli intellettuali realizzata da Simonetta Fiore con le risposte del prof. Asor Rosa, viene analizzata la figura dell’intellettuale, la sua storia, lo sviluppo ovvero l’evoluzione “della specie”, il declino fino all’attuale scomparsa.
In questa approfondita indagine sul pensiero dell’egregio linguista non manca l’analisi dei “fatti” italiani: “L’Italia, infatti, distrugge sistematicamente le proprie élites: sociali, politiche, culturali e persino produttive. Le minoranze intelligenti ed attive sono sempre state cancellate dall’azione concorde delle maggioranze passive e di potere(finte élites più masse).
Asor Rosa, Il Grande silenzio, Laterza

Your Comment

CAPTCHA: Completa l\'operazione sottostante *