EU Cookie Law

Il segno delle idee

Il mio spazio creativo

“Inchiostro di Puglia” nelle risposte di Michele Galgano

inchostro unoCarissimo Michele Galgano, non posso che “appellarti” così perché il lavoro che stai facendo con Inchiostro di Puglia  lo considero un regalo a chi vive n Puglia e vuole vedere questa terra viva. Dunque hai iniziato con il blog dove gli scrittori raccontano la loro “Puglia del cuore” … a chi è rivolto questo racconto ai residenti, ai turisti, ai fuori-sede come te e perché hai pensato a questo contenitore d’inchiostro?

Il Blog si rivolge a tutti: a chi la Puglia la vive, a chi la rimpiange da lontano e a chi vorrebbe visitarla per la prima volta. #inchiostrodipuglia non è semplicemente una guida che descrive le bellezze paesaggistiche ed i monumenti della nostra regione, ma è un viaggio totalizzante fra i sentimenti, le tradizioni, le persone e quelle storie che sono l’essenza di questo angolo di mondo. Perché è nato? Mi sono chiesto: “Un blog letterario dedicato a una regione che legge pochissimo? Si dai, si può fare, al massimo non lo leggerà nessuno”.

Siete partiti col tre ruote di Giuliano Pavone e avete raccolto a bordo tanti autori già noti o promettenti da Cotrona ad Aprile, Argentina, Viola, Persico, Altamura, Liguori, Simeone, Caprio, Dibari e quanti altri ancora? Fino a quando continuerete a percorrere le strade virtuali fra Adriatico, Ionio e monti Dauni?

Con la collaborazione degli amici di Puglialibre.it e Mangialibri.it , ho steso una lista di nomi (più o meno noti) del panorama letterario pugliese. Nella fase due, armato di pazienza s di un po’ di faccia tosta, ho contattato gli scrittori. Mi aspettavo di ricevere tante porte in faccia, invece mi sono imbattuto in persone molto disponibili ed entusiaste. Noi pugliesi siamo anche così.  Il blog non ha una data di scadenza, potrebbe chiudere anche domani, ma fino a quando ci saranno storie da raccontare il trerrote continuerà il suo viaggio.

Inchiostro di Puglia” è una continua esplosione di idee e voci, come quelle degli attori che leggono i brani. Chi sono e come li avete trovati e investiti?

Lucia stai svelando troppi segreti. Anticipo che abbiamo realizzato un canale #inchiostrodipuglia su youtube sul quale verranno caricati i pezzi letti da attori e attrici che hanno aderito al progetto. Ci piacerebbe infatti creare una sorta di canale reading: aspettatevi delle sorprese!

Il blog è stato anticipato da un incontro in libreria prima di Natale… il tour letterario nasce da quell’incontro prima del blog anche se ha preso vita dopo, con i contenuti arrivati strada facendo?

A Natale 2013 insieme a Marilia Fico (medico con la passione per la scrittura) e Tiberio Ludovico (grafico e creativo di professione), ho organizzato una presentazione letteraria al Nomine Rosae di Castellaneta (la mia città). Dopo quella serata si è accesa la lampadina del blog. I primi ad essere stati coinvolti sono stati Marilia (autrice delle introduzioni ai pezzi) e Tiberio (ideatore della grafica). La famiglia si è poi allargata con gli inserimenti di Azzurra Scattarella, Rossella Tarquinio e Mariagrazia Marchese. Il nostro progetto è basato sulla voglia di promuovere la lettura e la nostra terra, senza altri fini. Ciascuno di noi ci sta mettendo entusiasmo e cuore.

Le “fermate” del tour come sono progettate, perché scegliete di fare sosta a Barletta anziché a Ceglie?

Non c’è un ordine o uno schema, è tutto affidato al caso o meglio al caos.

Oltre alla freschezza di molti dei racconti, c’è l’allegria del gioco condiviso come testimoniano i numerosi “mi piace” arrivati a 5000 su Facebook e festeggiati con un video veloce con le foto dei fan…Dunque questo blog è un gioco o un’antologia letteraria di quelle che pesano al solo guardarle?

Per noi il blog è un gioco molto serio e l’indiscutibile talento degli scrittori ci ha portato a riporre nella nostra cassaforte una serie di racconti di altissimo livello.

Pensi di esportare questo “format” ad altri territori per esempio “inchiostro di Sicilia”?

Concedo i diritti per un eventuale spin-off agli amici siciliani. Noi rimaniamo fortemente radicati in Puglia.

Hai altre novità in serbo per i tuoi fedeli seguaci?

Si ne ho tante, ma non le racconto di certo ad una giornalista 😉 Ovviamente scherzo.

#inchiostrodipuglia #vivilapuglia #unatribùchelegge

di Lucia Pulpo

Your Comment

CAPTCHA: Completa l\'operazione sottostante *