EU Cookie Law

Il segno delle idee

Il mio spazio creativo

La Befana vien di notte…

 

untitledLa Fiat ha comprato la Chrysler.

Difficile pensare che il pesce piccolo possa ingoiare e digerire un pesce più grande… speriamo che la malattia che ha indebolito e ucciso il pesce grande non passi per “contatto” al pesce piccolo che navigava già nelle acque torbide che lo hanno costretto a delocalizzare la sua tana.

Certo che la Befana è stata generosa con Lankan, nella calza troverà più di una macchinina ma chissà i figli degli operai di Mirafiori che giochi si aprono per loro? Cenere e carbone da respirare soltanto.

Nel nostro sistema finanziario i ricchi diventano sempre più ricchi e i poveri scendono in piazza per difendere i privilegi dei ricchi per sentirsi anche loro parte integrata in quella società.

Poi arriva la Befana che è notoriamente una strega e quindi alla corte dei privilegiati a cui legge la mano e poi se la passa sul cuore.

Mostra ai poveri le scarpe rotte per giustificare l’elargizione di cenere e carbone e alza la scopa per intimorirli e scacciarli come topi molesti.

Intanto mostra il fondo schiena ai figli di papà che lo toccano per “Buona fortuna” come se ne avessero bisogno.

E mentre intima con voce rauca a tratti gracchiante: “Povero piccolo non piangere che diventi brutto e dai un dispiacere a chi ti sta vicino. Respira profondamente questo carbone che ti darà energia per correre come una Ferrari”, finisce di girare la pozione magica, la beve e rivolgendosi al piccolo signoreddu gli sussurra con viso e voce magicamente mutate: “Signorino bello prendi il mio bacio, non darmi un dispiacere. Vedrai che insieme calpesteremo il mondo e chi non si sottomette alla nostra volontà”.

Nemmeno la Befana è uguale per tutti.

 

Comments

  • Raffaella Gennaio 7th, 2014 at 10:49

    Sante parole…il problema è che i più vessati non si ribellano…anzi subiscono in religioso silenzio….

Your Comment

CAPTCHA: Completa l\'operazione sottostante *