EU Cookie Law

Il segno delle idee

Il mio spazio creativo

Sposerò un ferroviere

 

 

Lunedì 18 Luglio, sul treno di ritorno da un matrimonio in Abruzzo, mi chiedevo: “Chi sposerò io? E quando?

Capitano queste riflessioni da zitella matura, soprattutto se il treno è partito in ritardo e ne ha accu­mulato altro. La noia prende il sopravvento, il caldo stordisce l’attenzione e la mente indugia su pa­role leggere e superficiali, meglio del gossip dei giornaletti da spiaggia.

Appena arrivati, col treno, nella stazione di Taranto, il fato ha risposto al mio interrogativo… Infatti, forse a causa del ritardo di un’ora, l’assistente col carrello per farmi scendere dal treno, non si è pre­sentato. “Come la Zita di Pulsano che rimase sola sull’altare” Ecco cosa mi ha detto l’oracolo, ba­sta interpretarlo correttamente!

Uno dei controllori ha prontamente telefonato al capo stazione per chiedere aiuto. “Sta arrivando”, aspetta tu che aspetto anch’io, il treno doveva proseguire per Crotone e sbuffava aria calda sui tre ferrovieri che, nel frattempo, erano giunti per consolarmi. Così uno ha preso l’iniziativa mi ha detto “Non preoccuparti, sono palestrato” ha posto la mani sulle maniglie della sedia dietro le spalle, ha detto ai colleghi di sostenermi davanti e mi ha fatto scendere dal treno.

Naturalmente, il mio primo pensiero appena toccata terra, sana e salva è stato: ”Allora sposerò un ferroviere palestrato!”

Il bello è che l’assistenza per i treni si fa corteggiare a lungo, perché devo avvisare almeno una setti­mana prima di partire, in stazione mi devo presentare mezz’ora prima della partenza effettiva, sul treno faccio ricontattare gli operatori della stazione di arrivo e poi devo sperare nella forza di chi mi capita vicino… La disabilità è un accidente amaro ma l’inefficienza è un accidente voluto e col­pevole da cui mi piacerebbe divorziare!

Lucia Pulpo

Comments

  • Tiziana M. Agosto 22nd, 2011 at 11:20

    Stupenda!!!!!!!!!!!
    Forse bisognerebbe sposare la bella forza d’animo, il maturo ottimismo e l’affascinante ironia!

    Ma tu sei già sposata con questi 3 da tempo!!!

    Ps: gli uomini in carne ed ossa sono solo un suppellettile fastidioso!

  • Antonio Agosto 22nd, 2011 at 13:57

    Siamo alle solite,battaglie perse,in un italia cieca ai disagi del popolo che già soffre e solo grazie a gente di buona volontà riesci a superare le difficoltà,tu sei forte sia di corpo e sia di spirito e difronte a queste situazioni pensa solo che hanno perso le ferrovie a non avere il piacere di aiutarti a scendere dal treno.
    Ciao ti sdaluto e non arrederti
    Dimenticavo,avrai per sposo tutte le persona che ti vogliono bene.ciao
    Antonio

  • Lucia Agosto 23rd, 2011 at 08:14

    Caro Antonio, la mia forza, col caldo di questi giorni, si sta “squagliando”…. magari si dileguasse altrettanto velocemente la “dappocagine” di molta gente!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    A te, Tiziana bella, l’ironia viene fuori con la violenza di un pugno sferrato in aria per abattere uno dei mulini a vento che mi muovono guerra dai libri della bieca realtà… chissà a che mondo virtuale appartengono gli uomini di cui parli!!!!!!

  • nicola Agosto 23rd, 2011 at 08:19

    Che dire, in un Paese che nella crisi economica peggiore della Storia non aveva meglio da fare che sostenere un Governo di nani, zoccole e puttanieri cosa possiamo aspettarci ? Si dice che quando il pesce puzza l’odore parte sempre dalla testa.

    Cmq Lucsia non scoraggiarti, perchè l’unica cosa che possiamo fare è non cadere nel vittimismo che questi personaggi poi usano per controllarci

  • Lucia Agosto 23rd, 2011 at 09:35

    Sì, ma… questa indolenza gratuita non la digerisco!!!!!!!!!!!

  • nicola Agosto 23rd, 2011 at 09:39

    non si puo’ cavare sangue dalle rape 😉

  • Leonardo Agosto 23rd, 2011 at 20:50

    Non sei zitella, non sei matura; sei soltanto momentaneamente “single”. Lucia sei carina e .. arriverà chi apprezzerà le tue doti. Non importa che sia forte e palestrato basta che ti voglia bene. Per ciò che riguarda le tue disavventure ferroviarie … qualche volta dovremo interessare “striscia la notizia”: alcune volte è più miracolosa di tante .. chiacchiere.
    Ciao Lucia

  • Lucia Agosto 24th, 2011 at 09:26

    Gentilissimo Leonardo, l’espediente della zitella serviva per “alleggerire” il discorso…. in realtà i palestrati non mi piacciono!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Mauri Agosto 24th, 2011 at 11:55

    ….sono più stabili le rotaie dove viaggia un treno che arriva e riparte o i tuoi piedi per terra che avanzano e non si fermano….mai!!??
    Solo i tuoi pensieri e le tue riflessioni evidenziano ciò che ti sta intorno (vds. il numero dei ferrovieri e i muscoli…e l’inefficenza).

  • barbara Agosto 25th, 2011 at 21:44

    I palestrati non piacciono neanche a me…anche se il destino oggi mi ha fatto incontrare proprio un uomo con un fisico perfetto…ma credimi amica mia del suo bellissimo fisico me ne sono accorta in un secondo momento..perchè il cuore e l’anima di una donna vengono catturati solo da angeli del cielo…ed il tuo angelo potrà anche essere un palestrato…ma lo riconoscerai non dai suoi muscoli, ma solo se ti guarderà e ti accarezzerà l’anima con i suoi occhi…ti voglio bene Lucia…e fai gli esercizi che ti daranno la forza che cerchi…

Your Comment

CAPTCHA: Completa l\'operazione sottostante *