EU Cookie Law

Il segno delle idee

Il mio spazio creativo

Il concertone di Maggio

 

Il concertone del primo Maggio mi è piaciuto. Il conduttore è stato all’altezza di tutto: ha cantato bene, ha fatto battute e sketch, ha recitato riuscendo a non prevaricare gli altri artisti… Però l’età media era alta, troppo alta rispetto al desiderio di gioventù manifestato da tanti. Sul palco, molti hanno ricordato che i Mille di Marsala erano giovani e che l’Italia deve essere ricostruita dai giovani ma l’unico che ha dato, veramente, spazio ai giovani è stato Paolo Belli che ha cantato due canzoni scritte ed eseguite da ragazzi che avevano partecipato come spettatori, al concertone dello scorso anno. Daniele Silvestri è stato sincero nel dichiarare che c’è poco da festeggiare, la nazione è già precipitata nel fango e non vuole rendersene conto…. Malgrado tutto questo a me il concertone è piaciuto, tutti gli artisti, tutte le emozioni, perfino tutti i pensieri, tristi e deprimenti… mi è piaciuta la vita che si è manifestata sul palco e nelle urla scomposte del pubblico presente… c’erano occhi rossi e voci non ritoccate da copioni studiati a memoria per ripetere slogan pubblicitari a cui non credono nemmeno quelli che li scrivono.

Your Comment

CAPTCHA: Completa l\'operazione sottostante *