EU Cookie Law

Il segno delle idee

Il mio spazio creativo

L’anima che corre eternamente scalza

La vita quotidiana è un susseguirsi di parole e rumori distratti fra impegni, abitudini e for­malità di circostanza. Questo è l tempo che scorre e spegne entusiasmi e speranze ma, soprattutto, questo è il destino inesorabile a cui Angela Agrusti non vuole concedere il pas­so. Anzi ella corre via dalle convenzioni siano esse rappresentate dall’anello al dito anula­re o da parole arzigogolate in forme barocche ed ovattate di silenzio; una corsa sfrenata a piedi scalzi con l’aria che accarezza gli zigomi e con un aquilone tirato da un filo teso e sottile che dalla mano si collega direttamente al cuore pulsante e felice di pompare sangue fino a scoppiare nell’ebrezza della corsa. L’aquilone color pastello vibra libero nell’aria, so­stenuto dal “pensiero felice” della mamma che si compiace nel vedere il figlioletto nascere e crescere. Sono queste alcune delle emozioni che la Agrusti trasmette efficacemente ne:Il diario dell’anima, la sua prima raccolta di poesie (edito da Giuseppe Later­za) di una autrice già pluri-premiata in concorsi letterari per poesie inedite. La musica dei sentimenti tace nell’incantesimo magico dei pensieri, incantesimo che congela il tempo confondendo i ricordi per annullare gli errori ed il loro dolore e permettere allo spirito di progettare nuovamente un futuro. Per me, queste poesie sono cariche di energia limpida, semplice, onesta perché l’autrice si mostra senza maschere, ballando fino allo sfinimento, senza smettere mai di sognare e di amare.

Invia Richiesta
  1. (richiesto)
  2. (email valida richiesta)
  3. Captcha
 

cforms contact form by delicious:days

Your Comment

CAPTCHA: Completa l\'operazione sottostante *